Visite a Civitavecchia

Grazie alle “entrature” del nostro associato Magg. Dott. Remo Fontana, Comandante in seconda della Polizia Locale, abbiamo potuto effettuare il 27 marzo ben due interessanti visite a Civitavecchia.
Ma andiamo per gradi.
A metà febbraio, accompagnato da Remo e Giovanni Elefante, ho reso visita alla Dottoressa Patrizia Bravetti, Direttore della Casa di Reclusione di Civitavecchia ed al Commissario Grassi, onde organizzare una visita guidata della struttura; ho trovato nella Dirigente e nel Funzionario una grande disponibilità; ci siamo accordati che avrei inviato con un congruo anticipo elenco e copie dei documenti di ogni partecipante.
Alla Capitaneria di Porto, assente il Comandante, abbiamo incontrato il C.F. Angeloni, al quale ho prospettato una visita alle strutture della Capitaneria con possibile uscita in mare.
Quindici giorni prima degli eventi Giovanni ed io ci siamo di nuovo recati a Civitavecchia dove abbiamo consegnato al Carcere tutta la documentazione richiesta, il Giudice di Sorveglianza aveva concesso l’autorizzazione alla visita, ed in Capitaneria abbiamo incontrato il Comandante C.V. Fedele Nitrella che ci ha anticipato sulla concessione di un rimorchiatore per la richiesta uscita in mare.
Abbiamo poi concordato, sempre su consiglio di Remo, il menù presso un ristorante sulla passeggiata a mare.
Mancava la ciliegina: Civitavecchia penso sia una tra le città dove abbondano i sensi unici, e ecco il bravo Remo che riesce anche a farci avere dalla Società Port Mobility un pullman che ci prelevasse all’arrivo a Civitavecchia, poi Carcere, Capitaneria ed infine ristorante.
Tutto il resto è storia: tutto è riuscito in modo impeccabile, le visite più che interessanti, l’uscita in mare simpatica e divertente, il trasporto ed il pranzo O.K.
Il tutto si è concluso con una passeggiata digestiva sul lungomare per tornare ai nostri mezzi.

Luciano A. Canu