Processo a Gabriele D’Annunzio

Il 19 novembre nella prestigiosa cornice della Sala Consiliare del Comune di Monterosi, messa a disposizione della nostra Sezione si è svolto il processo a Gabriele D’Annunzio.   .
Il racconto della vita e delle imprese dell’imputato, sapientemente e dettagliatamente raccolte dal Gen. C.A. Dott. Luciano Antonio Canu, Presidente Emerito della Sezione U.N.U.C.I. Monterosi Tuscia – Sud, ha inquadrato molto bene il personaggio, dando vita poi alle appassionate arringhe dell’Accusa e della Difesa.

La Professoressa Marina Mortillaro Roberti, rappresentante dell’Accusa, ha presentato l’imputato Gabriele D’Annunzio, evidenziandone i tratti soprattutto umani con le conseguenti colpe e debolezze caratterizzanti la persona.

La Professoressa Fiorella Petrangeli Pallavicini, rappresentante della Difesa, ha messo in risalto soprattutto l’opera svolta da Gabriele D’Annunzio, cercando di mettere in ombra, e di non demonizzare, l’atteggiamento umano dell’imputato, mettendo in risalto il valore del personaggio e delle opere ed azioni, compiute dal “poeta soldato”.

Il Processo si è svolto con grande serietà e professionalità, davanti ad un pubblico particolarmente numeroso, attento ed interessato.

Al termine del dibattimento la Corte, presieduta dal Presidente della Sezione U.N.U.C.I. Monterosi Tuscia- Sud Magg. Francesco Coletta, con i Giudici “a latere”: il C.Ammiraglio Antonio Peri, il Gen. Renato Capuano, il Gen. Gilmo Cavazza, il Col. Vittorfranco Pisano, si è riunita in Camera di Consiglio, emettendo un verdetto di assoluzione con la condizionale, intendendo per tale, una “reprimenda” per gli atteggiamenti tenuti da Gabriele D’Annunzio, giudicati dalla Corte discutibili.

Come ogni anno il processo è stato molto apprezzato, sia dai diretti interessati che dal pubblico, in particolare questo anno si è avuta la gradita presenza di numerosi membri dell’Associazione del Fante di Cesano di Roma, nonché del Gen.Giovanni Cortellessa Presidente Nazionale Onorario dell’Associazione del Fante, cha hanno onorato questo incontro.

La serata è proseguita con un’ottima cena presso il Ristorante Nonna Luisa dove, come di consueto, abbiamo trascorso una lieta serata in amicizia.

Appuntamento al prossimo anno per il Processo ad un altro importante personaggio storico: il Generale Luigi Cadorna.

Francesco Coletta

IL SERVIZIO FOTOFRAFICO E’ STATO SEGUITO DALL’ASSOCIATO DANIELE LIMONGELLI