La Cena di Natale

Quest’anno per il sottoscritto è stato un appuntamento particolare, in quanto carico di particolari emozioni, quali quella di essere stato eletto  Presidente di Sezione e di presentarsi ai propri Associati in questa nuova prestigiosa ed onorevole veste.

Il sottoscritto succede al Nostro Presidente Gen. C.A. Luciano Canu, che di certo non scomparirà dall’organico della Sezione, in quanto ricoprirà la carica di Presidente Emerito, di Tesoriere nonché di Ufficiale Superiore deputato ad autorizzare l’uso dell’Uniforme ma soprattutto, sarà sempre presente nelle decisioni che saranno prese dal sottoscritto con la sua professionalità, esperienza ed umanità che hanno sempre contraddistinto la nostra Sezione.

Il Gen. Canu  ha presieduto ed onorato tale carica per tanti anni , fondando la Sezione, sviluppandola non solo sotto l’aspetto della quantità ma soprattutto per quanto riguarda la qualità ed integrità morale e personale degli iscritti, considerandoli tutti, a prescindre dal grado e dalla condizione sociale : AMICI.

Purtroppo per questo importantissimo appuntamento di Natale non è potuto essere presente, a causa di una forte bronchite che lo ha costretto a restare a casa, e la sua mancanza si è sentita in quanto era è sarà sempre un riferimento ed un esempio a cui guardare per il proseguimento e lo sviluppo della Sezione.

La cena di Natale si è svolta nel migliore dei modi grazie alla maestria della cucina presieduta dal M.llo Damiano ed all’impeccabile servizio offerto dalle sue simpaticissime figlie che hanno reso la cena impeccabile sotto ogni aspetto.

Nel corso della cena sono state consegnate dal Maggiore Francesco Bellogini e dal S.Ten. Claudia Maria Canu varie attestazione agli Associati, premiando così la loro fedeltà ed assiduità alla Sezione per il loro contributo personale dato alle varie attività della stessa.

A fine serata è seguito un brindisi augurale di Buon Natale e Buon Anno nonché in primis, alla nostra amata Patria.

Viva l’Italia, viva le Forze Armate, viva L’UNUCI.

Magg. Francesco Coletta