I 50 anni della ANC di Molinetto di Mazzano

Anche “Giove Pluvio”, che in questa strana primavera  fa da padrone, ha “graziato” domenica 16 maggio, la celebrazione del “mezzo secolo” dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Molinetto di Mazzano.

Il Comandante la Stazione di Mazzano, Maresciallo Capo Giampietro Morbio, che sono onorato di avere tra i miei iscritti UNUCI, ha coordinato la cerimonia con bravura e “cento occhi”.

La manifestazione è iniziata alle ore 09,30 con il ritrovo presso l’Oratorio, dove il Presidente del sodalizio, Maresciallo Maggiore “a” Cav. Angelo Piccinelli, alla presenza del Sindaco di Mazzano Avv. Maurizio Franzoni, del Capitano CC Fabio Rufino, Comandane del NORM Provinciale, del Luogotenente CC Stanislao Munno, Comandante la Stazione di Castenedolo, della Sorella CRI Veronica Galbiati e di altre personalità, ha consegnato ai Carabinieri in congedo attestati di benemerenza.

Il Sindaco ed io abbiamo poi fatte due brevi allocuzioni. Personalmente da alpino, mi ha fatto un immenso piacere vedere i nostri gagliardetti verdi e tanti Alpini. E’ stato molto simpatico l’inconro con i tre Capi-Gruppo del territorio comunale di Mazzano.

Con la Banda del 3° Reggimento Carabinieri di Milano ci siamo recati, tra una selva di bandiere, presso la Chiesa Parrocchiale di Molinetto dove Don Lionello Torosani, I° Cappellano Capo, ha celebrato la S.Messa.

Sempre con Banda in testa, il corteo ha raggiunto il Monumento ai Caduti e quello al Carabiniere, con deposizione di corone ed Inno Nazionale.

Infine “il rancio” !!! Nella suggestiva cornice di Villa Basiletti è stato servito un “signor” pranzo.

Mi è doveroso ringraziare a nome dei miei Associati presenti: il T.Colonnello Fausto Cardano, i Maggiori Sergio Gervasoni e Claudio Mantovani, il Capitano Francesco Coletta (Vice Presidente di Sezione), il Tenente Raffaele Rivolta ed il Maresciallo Alessandro Porri, per l’accoglienza e la simpatia dimostrata verso le persone ma sopratutto alla nostra Sezione UNUCI.

Un ringraziamento particolare al Comm. Annibale Gabusi ed al Cav. Felice Gabusi per l’invito ed anche, come al solito, per la loro disponibilità come “sponsor” di tutte le manifestazioni.

Luciano A. Canu