Cerimonia al Sacrario di Monterosi

” Il 9 settembre di 66 anni fa …” 
Così ha esordito lo speaker mercoledì 9, presso il Sacrario Militare di Monterosi, ricordando in una toccante e commovente Cerimonia, organizzata dall’ANGET, il sacrificio del S.Tenente del Genio Ettore Rosso MOVM am e dei suoi soldati che, all’alba del 9 settembre 1943 per fermare una colonna di mezzi corazzati tedeschi, provocavano lo scoppio del loro automezzo carico di esplosivi fermando così l’avanzata germanica.
La Compagnia di formazione e la Banda della Scuola del Genio formavano una cornice suggestiva.
Con l’arrivo del Gen.D. Vladimiro Alexitch, in rappresentanza del Capo di SME Gen.C.A. Fabrizio Castagnetti, accompagnato dal Presidente Nazionale dell’ANGET Gen.C.A. Maurizio Cicolin, dal Comandante della Scuola del Genio Gen.B. Dino Schiavetti e dal Vice Sindaco di Monterosi (unica Autorità Civile presente) Signor Giustino Giglietti è iniziata la Cerimonia:
Dopo l’alzabandiera e l’Inno Nazionale il Cappellano dell’AM di Pratica di Mare ha celebrato la S.Messa. E’ seguita la deposizione delle Corone.
Al termine il Gen.C.A. Maurizio Cicolin nel suo intervento dopo aver parlato sull’eroismo di Ettore Rosso e dei suoi compagni ha voluto ricordare, nominandoli tutti, i nostri Caduti in missione all’estero per la pace:
E’ seguito poi un breve discorso, la pioggia era battente, del Gen.D. Vladimiro Alexitch.
Erano presenti molti Ufficiali e Sottufficiali della Scuola del Genio, il Vice-Comandante di ONORCADUTI, il Comandante della Compagnia CC di Civita Castellana, Cap.Emilio Miceli, il Comandante la Stazione CC di Monterosi, MASUPS Mario Della Corte.
Molti Ufficiali Generali in congedo (ne ho contati 24), tra i quali vanno ricordati il Gen.C.A.Giuseppe Calamani, già Presidente Nazionale di ANGET, UNUCI ed ASSOARMA ed il Gen.C.A. Luigi Campagna past-Presidente Nazionale di ANGET.
Per UNUCI Monterosi, oltre al sottoscritto erano presenti il Gen.B.Mario Buonanno e l’Alfiere serg.magg. Alessandro Porri con Bandiera Sezionale.

Una considerazione : avevo già avuto l’occasione di vedere l’amico Giustino con la fascia tricolore ma oggi mi ha piacevolmente stupito e ne sono ammirato, non ha sostituito il Sindaco ma ERA IL SINDACO.

Luciano Antonio Canu