Cavallasca 2008

Ad avvenimento concluso, al quale ho partecipato con spirito gioioso da alpino e presidente di sezione degli Ufficiali in congedo, sciroppandomi a 72 anni 1.400 kilometri, traggo alcune conclusioni ma anche votazioni/valutazioni:

ANTONELLO SANTINI: ha ideato e voluto la manifestazione per  portare un qualcosa di nuovo ed interessante a Cavallasca; merita un 10 e lode;

DON LUCA: presente alla mattina, è stato molto piacevole intrattenersi con lui; ha concluso magistralmente la giornata con la S.Messa: 10;

I PARTECIPANTI: sopratutto “i piccoli”, siete stati bravissimi: 10;

LA CUCINA CON LA PROTEZIONE CIVILE: ottima ed abbondante (qualcuno ne ha approfittato): 10;

GLI ALPINI: come generale alpino ringrazio solo IL SEGRETARIO presente: 10; agli altri alpini “assenti non giustificati” …. preferisco stendere un velo pietoso..

GLI INSEGNANTI E LE AUTORITA’: avevate tutti senza dubbio qualcosa
più importante da fare che partecipare alla manifestazione!!!!!
Mi auguro una sola cosa che Antonello non si demoralizzi e continui a credere nella prossima edizione 2009 dove fin d’ora garantisco la mia presenza.

Scusate la mia sincerità ma, come il Presidente Francesco Cossiga, anche a me danno fastidio i sassolini nelle scarpe……..meglio toglierli subito.

LA GARA

Mi sono sentito discrivere la lettera che pubblico a chi tiene alto il nome di UNUCI Monterosi-Tuscia Sud, inviata al Maggiore Fausto Cardano.

Caro Fausto,

ho pensato invece di pubblicare classifiche e tempi di scriverti due righe come amico e presidente;anche cambiando partner, a Monterosi avevi “Albertone” Buratti, qui a Cavallasca un “Grande” Dino Gentile, hai vinto.

Non puoi però vincere tutte le settimane, lascia a qualcun altro almeno…………le briciole.

Bravissimi ambedue, grazie di aver posto UNUCI Monterosi-Tuscia Sud ancora un volta sul podio più alto.

Luciano A. Canu