Aperitivo degli Auguri

In occasione del nostro ormai classico “Aperitivo degli Auguri”, tenuto il 23 dicembre presso la Biblioteca Comunale di Monterosi, vi ho porto i migliori voti augurali per le prossime Festività 2012 / 2013, ora li aspetto da tutti voi dopo la decisione che ho preso trasmettendovi la seguente: 

 

“Lettera  aperta  a  tutti  gli  iscritti della Sezione UNUCI Monterosi – Tuscia Sud,  pensata il 04 Novembre 2012,    94° Anniversario dell’Unità Nazionale”

Cari Amici,

 

il mio primo e grande Presidente Nazionale dell’U.N.U.C.I., il Generale Giuseppe Calamani, un giorno mi disse che quando ci si sente stanchi bisogna rallentare qualsiasi tipo di incarico .

Condivido e aggiungo che allo stesso modo è necessario saper chiudere un’esperienza anche quando questa gratifica pienamente.

Non è un paradosso ed ancor meno un’esibizione un po’ snobistica di sufficienza, è una convinzione maturata in tanti anni trascorsi quale presidente delle due Sezioni dell’UNUCI di Monza – Brianza e Monterosi – Tuscia Sud.

 

Il rinnovamento e quindi la vitalità dell’UNUCI, parlo a titolo personale, per me devono passare attraverso la capacità di coinvolgere energie nuove con un processo di ricambio generazionale ponderato ed a scadenze ravvicinate.

Questo a tutti i livelli ; i tempi di turbinoso cambiamento che stiamo vivendo non fanno sconti.

 

Di qui una sola conclusione: alla cessazione del mio mandato,novembre 2013, non mi ricandiderò con  la conseguente “mia uscita dalla scena” e  dopo 24 anni di UNUCI, sarà “tempo dimigrare”.

 

Un validissimo collaboratore, ma ancor più  sincero e caro amico a cui avevo nei mesi scorsi anticipato l’idea di lasciare, mi ha risposto che non ci credeva, che dopo di me ………, no cari amici, ho messo nella “mia sacca” esperienze più che coinvolgenti, ho vissuto in serenità ed a volte con preoccupazione meravigliosi momenti e questo grazie a voi che mi avete seguito, supportato ma …….. anche sopportato.

 

Infine dal 2014, se il nuovo Presidente ed il Consiglio di Sezione lo riterranno opportuno, continuerò come “vice gregario aggiunto in prova” a prestare la mia attiva ed incondizionata collaborazione, senza ingerenza alcuna.

Non sono uno di quelli che usano l’espressione “zaino a terra” !!! Il mio è solo riposo.

 

Il peso dei ricordi, delle amicizie e dei contatti, che inevitabilmente diverranno meno assidui, mi accompagnerà coi vostri nomi e i vostri volti.

 

Affettuosamente Vi abbraccio tutti.

 

VIVA L’ITALIA     VIVA L’U.N.U.C.I.

 

 Il  vostro  presidente alpino Luciano Antonio Canu